• BO_RANGO
  • CL_GUSTO
  • CL_BORGHI
Indietro

Onorio Riccadonna, Nulla è più buono del pane

Della mia storia si può sentirne l’odore. È il profumo del pane appena sfornato. Familiare e al tempo stesso antico. Faccio il panettiere.

L’ultimo erede, con mio fratello Amedeo, di una tradizione familiare che dura da quattro generazioni. Il bisnonno Giuseppe, nel 1905, aprì il primo panificio di famiglia a Santa Croce di Bleggio. Dopo di lui nonno Gioacchino e papà Silvio. Fu lui a portare il forno a Rango. Un piccolo panificio a legna, che al giorno sforna circa un quintale di pane.

Avere alle spalle oltre 100 anni di attività vuol dire avere alle spalle passione, sacrifici, ma anche tanta soddisfazione.

Negli anni il pane è cambiato per forme, farine, impasti. La lavorazione è rimasta la stessa, sempre artigianale, in parte ancora manuale, secondo la tradizione.

A Rango mi chiamano el pistor, il fornaio. Nei nostri piccoli paesi si usa dare alle famiglie il soprannome del mestiere di quello che, un tempo, era il capofamiglia.

Impastare il pane, aspettare che lieviti, cuocia, inebriarsi del suo profumo è la mia vita da sempre. Ci passo le notti.

Fare il pane insegna ad andare incontro alla vita con maggiore consapevolezza, con pazienza. Nella lavorazione del pane, del buon pane, c’è sempre tanto impegno, c’è forza e delicatezza insieme, c’è cura e attesa. Il suo profumo parla di semplicità. Appartiene solo alle cose che hanno una storia, un’anima, una magia. Come Rango, il paese dove sono nato, dove vivo e crescono i miei figli.

A vederlo oggi sembra un po’ fuori dal mondo. Ma se lo percorri con lentezza e pazienza tra le sue vie selciate riesci a sentire il suo spirito contadino. Comprendi che Rango è un paese radicato nel suo passato, ma proiettato nella vitalità del presente. Un po’ come fare il pane per me.

Cosa puoi fare con me

A Rango accanto al panificio, con mia moglie, abbiamo una piccola bottega di paese, ritrovo vitale e cordiale per tutta la comunità. Si fa la spesa, ci si racconta, si chiacchiera. Tutte le mattine puoi sentire qui il profumo del pane appena sfornato. Un aroma che regala sensazioni di calore, di lavoro onesto e di quiete.

Nulla è più buono del pane. Ognuno ha il suo pane preferito. Il mio è quello alle noci del Bleggio.

Main sponsor

Sponsor
Sponsor

Altri sponsor

Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor

Partner

Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Sponsor
Stai navigando per
Stai navigando per:

Grazie

Ti abbiamo inviato un'email. Per attivare la newsletter clicca sul link che troverai nel messaggio, grazie!

close

Richiesta informazioni


close

Iscriviti alla nostra newsletter



Annulla
Chiudi

Credits

Concept, Design, Web

KUMBE DIGITAL TRIBU
www.kumbe.it | info@kumbe.it

Foto

Archivio APT Comano

Chiudi

Grazie

Il suo messaggio è stato spedito correttamente.

close

Seleziona periodo

close